contatto@con-consapevolezza.com
Quando le delusioni d’amore si ripetono. Come fare a uscire dal loop incantato degli incontri sbagliati e aprirsi ad una relazione duratura

Quando le delusioni d’amore si ripetono. Come fare a uscire dal loop incantato degli incontri sbagliati e aprirsi ad una relazione duratura

Avendo contatto con molte donne, mi vengono spesso raccontate peripezie sentimentali delle quali rimanere sbalorditi. Si tratta spesso di donne attraenti, intelligenti e indipendenti che desiderano avere un rapporto di coppia stabile ma non lo trovano per anni. Gli incontri che fanno, vanno sempre a finire male. Spesso si tratta di vere e proprie delusioni che lasciano gravi ferite. L’uomo incontrato le ha scaricate per qualcun’altra, oppure per ragioni oscure del tipo “non mi sento ancora pronto per una relazione”. Poi c’è anche la categoria di uomini già impegnati che ti tengono in loro balia per anni e anni. Perché accade questo? Perché donne intelligenti e attraenti incontrano sempre lo stesso tipo di uomo? Sono davvero tutti gli uomini traditori e superficiali?

La mia chiara risposta è: NO.

Esistono stuoli di uomini pronti a diventare seri e leali compagni. Qual è allora la chiave per fare gli incontri giusti?

Entra in contatto con te stessa e con ciò che provi sul tema “amore”

Prima di incontrare mio marito, lo dico apertamente, anch’io facevo parte della categoria donne continuamente lasciate, che si ritrovavano loro malgrado a essere perennemente single.

Sembrava di avere subito una maledizione. L’incontro c’era, era magico, stava per sbocciare e si arrivava sempre al punto in cui le cose improvvisamente crollavano e la persona si ritirava con scuse più o meno sempre uguali, il cui succo era: “non sono pronto, non è colpa tua”.

Nel frattempo avevo un’amica che passava da una relazione all’altra senza colpo ferire ed era lei sempre a lasciare. Avevo intuito che questa cosa avesse a che fare con il mio atteggiamento psicologico e le mie convinzioni, ma non sapevo cosa fare.

Ero io ad essere sbagliata? Dovevo adottare delle diverse strategie di conquista? Rendermi più attraente? Inutile dire che questa situazione mi frustrava particolarmente e causava in me non pochi complessi d’inferiorità.

La chiave del cambiamento è arrivata quando ho cominciato finalmente a guardarmi dentro. Ho ammesso a me stessa che questa mancanza del partner causava nel profondo della mia anima un grave senso di mancanza e che tutta la mia vita aveva cominciato a ruotare attorno a questo tema. Sono entrata in contatto con il mio dolore così come era, senza edulcorare ciò che provavo. Ho capito che tutto ciò mi impediva di approcciare un nuovo incontro con serenità.

Secondo me, non è un caso che dopo avere attraversato questa fase di vero e proprio “lutto”, in cui ho dato spazio ai miei veri sentimenti e al mio dolore, abbia infine fatto l’incontro giusto. Ed è stato un incontro magico come l’avevo sempre sognato! Con la piccola differenza che questa volta l’uomo che mi stava di fronte voleva stare con me e mi ha scelta per quella che sono.

Sebbene sia possibile che la sfortuna non ti faccia incontrare la persona giusta ;-), a mio parere esistono due cause principali che portano alla ripetizione della stessa esperienza. Una, è che il dolore non elaborato agisce inconsapevolmente dentro di te e ti mette in “risonanza” con determinate situazioni e persone. Secondo: la ferita non elaborata può portarti ad agire e a comportarti in maniera “sbagliata”. Può portarti a essere negativa fin da subito e non vedere le possibilità davanti a te, può farti giungere a false conclusioni ed essere prevenuta nei confronti delle persone che incontri. 

Se hai interesse per una persona e hai paura che si ripeta il solito copione, prenditi tempo per percepire questo sentimento. Prendine consapevolezza. Come si manifesta nel tuo corpo? Riesci a sederti 5 minuti, chiudere gli occhi e stare con questo sentimento? Attenzione: non si tratta di prendere atto con la razionalità che questo sentimento è in te, si tratta di percepire le emozioni così come sono, senza forzare niente e permettere al proprio respiro, col tempo, di farle scorrere via.

Un altro punto di fondamentale importanza che consiglierei alla me stessa di allora: Cerca di trovare la pienezza e la gioia senza il partner, ora e adesso. Lo so e ti capisco, se cerchi da tanto tempo un rapporto di coppia è davvero un’impresa sentirti felice ugualmente. D’altra parte, coltivare il rapporto con se stessi e essere presente nel momento è davvero ciò che conta. La tua anima, la tua bellezza interiore è ciò che ti rende attraente per il partner e risiede già dentro di te, forse appannata dalla stratificazione di tutti i sentimenti negativi non affrontati.

Allora se stai cercando un partner, il mio consiglio è: prenditi tempo per te stessa, prendi consapevolezza delle emozioni negative accumulate negli anni, non lasciarle sedimentare dentro di te. Tu sei molto di più delle tue emozioni! Tu sei un essere luminoso, pieno di potenzialità! Non dimenticarlo. Se ti va, puoi fare regolarmente il seguente rituale: Prova a chiudere gli occhi e immagina che la persona che cerchi, ci sia già e ci sia sempre stata. Che sensazioni provi?

In quanto esseri umani abbiamo la possibilità di attrarre le cose nella nostra vita. Non smettere mai di desiderare, anche di fronte alle delusioni più grosse. Il desiderio è il motore per la creazione della nostra realtà! 

Lascia un commento

Chiudi il menu